Come lavoriamo- Musei in Scena

Musei in Scena

Come lavoriamo

I nostri laboratori sono
caratterizzati da:

In ottemperanza alle norme per il contenimento della diffusione del virus Covid 19 alcune modalità di esecuzione potrebbero subire delle modifiche.
Per maggiori informazioni sulla nuova organizzazione consultare il catalogo 2020/2021
.

Trasporto presso le scuole di strumentazione e reperti natura-listici  per la realizzazione, all’interno delle classi, di un laboratorio sperimentale utile allo svolgimento di attività scientifiche e naturalistiche.

 ❀ Uso di strumentazione scientifica per effettuare laboratori di microscopia, chimica, zoologia, botanica, educazione ambientale.
La dotazione in strumenti consiste in microscopi biologici, stereomicro-scopi, vetreria e reagenti per le esercitazioni di chimica, kit per l’osservazione e analisi di piante e animali, kit per lo svolgimento delle osservazioni ambientali, etc.
Tale dotazione in strumenti permette di svolgere le esercitazioni suddividendo classi anche molto numerose (26-28 alunni) in gruppi di lavoro composti da 2 ragazzi (laboratori di chimica e microscopia) oppure da 3 (laboratori ambientali).
In tal modo ogni singolo studente partecipa attivamente all’esperienza eseguendo personalmente le attività proposte.

 

Uso di materiali naturalistici costituiti da raccolte entomologiche, zoologiche, osteologiche, paleonto-logiche, mineralogiche, litologiche, erbari etc. appartenenti alla collezione di Musei in Scena o concesse in prestito dai musei del territorio.

  Uso di supporti didattici realizzati da noi integrano i vari percorsi fungendo da ausilio allo svolgimento dei laboratori.
Schede didattiche, schede di lavoro, chiavi dicotomiche, guide sempli-ficate a seconda dell’età, giochi di ruolo e giochi educativi e ricreativi supportano i vari percorsi favorendo i processi di verifica e apprendi-mento degli studenti.

❀  Interattività e animazione scienti-fica che consentono agli studenti non solo di avere un’espe-rienza diretta con gli strumenti di lavoro e con i reperti naturalistici, ma di interagire tra loro e con gli operatori grazie ad attività opportu-namente pensate, atte a stimolare e facilitare la comprensio-ne delle tematiche trattate. Esercitazioni manipolative, lavori creativi, giochi senso percet-tivi, narrazione e drammatiz-zazione arricchiscono ulteriormente i laboratori rendendo i ragazzi protagonisti del proprio processo formativo e facilitando il conseguimento degli obiettivi educativi.